A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE

Filename: core/MY_Controller.php

Line Number: 32

Masciarelli Tenute Agricole -

Abruzzo.
Natura unica al mondo.

Quando si parla di Abruzzo, non si può che ammirare e sottolineare la bellezza della sua Natura. Ne sono testimonianza i tre (quattro considerando l'Area Marina Protetta "Torre del Cerrano" ) Parchi Nazionali, il vasto Parco Regionale Sirente-Velino e le innumerevoli Riserve e Oasi WWF. Non è quindi per caso che viene definita "Regione verde d'Europa".
La sua peculiare struttura geo-morfologica, in questo, ha un'importante parte; infatti è sicuramente grazie ad essa che si è potuta sviluppare una tale variabilità di ambienti, dalle inospitali praterie sommitali, alle basse e comode spiagge sabbiose, passando per le dolci colline, i frastagliati calanchi, i boschi secolari (solo per rimanere in ambito terrestre), che rappresentano, senza ombra di dubbio, la principale ragione della ricchezza di biodiversità che caratterizza la regione.

La parte più settentrionale della provincia di Chieti il paesaggio si presenta più arido, nella parte meridionale, più dolce e ricco di piccoli insediamenti sparsi. La provincia ospita anche buona parte del massiccio della Majella, la seconda montagna più alta della catena degli Appennini dopo il Gran Sasso d'Italia. Dai tormentati rilievi calcarei si passa poi ai dolci dossi collinari del subappennino, dove il paesaggio è caratterizzato da fenomeni straordinari come gli imponenti calanchi.

Molte zone della superficie presentano aree boschive e di ampia biodiversità. Per questo nella provincia vi sono molte riserve naturali, atte a salvaguardare, valorizzare e promuovere il patrimonio di boschi spontanei che vanta il territorio, e a creare delle barriere naturali di autodifesa per coltivazioni e vigneti.

Il litorale teatino viene chiamato Costa dei Trabocchi, per la presenza di pittoresche strutture da pesca in legno, oggi diventate attrazione per i turisti. Essa è una delle più diversificate della regione; vi si alternano tratti di spiaggia bassa e sabbiosa o di ciottolame a tratti alti e rocciosi che degradano sul mare.

Bucchianico

Vitigno/ Montepulciano d'Abruzzo, Trebbiano d'Abruzzo

Casacanditella

Vitigno/ Montepulciano d'Abruzzo

Ripa Teatina

Vitigno/ Cabernet Sauvignon, Trebbiano d'Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo

San Martino sulla Marrucina

Vitigno/ Cococciola, Cabernet Sauvignon, Trebbiano d'Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo

La provincia di Pescara, estesa per 1.225 Kmq, si allunga, a forma di cuneo, dal litorale adriatico alle vette dei massicci centroappenninici, riassumendo nella sua morfologia i motivi dominanti di tutto l'Abruzzo. Sul piano geomorfologico e geolitologico si distinguono due zone: l'esterna, costiero-collinare, in cui dominano i dossi argillosi degradanti verso il mare; l'interna, montana, costituita dai massicci appenninici di natura carbonatica.

Il sistema orografico appenninico comprende il versante nord-orientale del Morrone, il settore nord- occidentale della Majella, inciso da profonde valli e spettacolari canyons, e le estreme propaggini sud- orientali del Gran Sasso d'Italia. L'area sorgentifera più importante è Capo Pescara, nei pressi di "Popoli", ad una quota di circa 250 m s.l.m.

Loreto Aprutino

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo

La peculiarità del territorio della provincia di Teramo è di essere caratterizzata dal versante orientale dell'Appennino abruzzese e da vallate che digradano dolcemente fino alla costa adriatica. Due dei più importanti rilievi dell'arco appenninico, il Gran Sasso d'Italia e il massiccio della Laga sovrastano la provincia teramana. Il primo segna il confine occidentale della provincia e culmina col Corno Grande.

Nello stesso massiccio si trova il ghiacciaio del Calderone. Alle inaccessibili pareti del Gran Sasso si contrappone la diversa morfologia della Laga, all'estremo nord della provincia, regno di boschi, splendide gole e spettacolari cascate. A est, lungo la costa del mare Adriatico sorgono le cittadine balneari della provincia, note come sette sorelle, caratterizzate da litorali sabbiosi e clima tipicamente mediterraneo, e contraddistinte da una flora di palme, pini marittimi ed oleandri.
La maggior parte del territorio teramano è comunque collinare: lungo le valli scorrono diversi fiumi, tra i quali il Vomano.

Ancarano

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo

Controguerra

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo

Corropoli

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo

Nereto

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo

Colonnella

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo.

Tortoreto

Vitigno/ Montepulciano d’Abruzzo

L'Aquila

Il territorio della provincia de l'Aquila rappresenta, quasi interamente, la parte montana dell'Abruzzo. È l'unica delle province abruzzesi a non avere sbocchi sul mare e si estende da nord a sud parallelamente alla linea costiera.

È caratterizzata da importanti altipiani di origine lacustre, in corrispondenza dei quali si trovano gli insediamenti antropici più consistenti, stretti dai massicci del Gran Sasso e dei Monti della Laga a nord est, del Sirente-Velino e dei Monti Simbruini, Monti Cantari e Monti Ernici ad ovest, della Majella ad est e dei Monti Marsicani e Monti della Meta a sud.

Ofena

Vitigno/ Merlot, Cabernet Sauvigon